SEMINARIO ARCIVESCOVILE DI MONREALE



09September Don Giuseppe Ruggirello è il nuovo Rettore del Seminario di Monreale

Don Giuseppe Ruggirello è il nuovo rettore del seminario arcivescovile di Monreale. Con i suoi 33 anni, è il più giovane di Sicilia e, forse, d’Italia. L’annuncio lo ha dato l’arcivescovo Michele Pennisi, nel corso dell’ordinazione presbiterale di don Calogero Latino, nella ricorrenza dei 45 anni di ordinazione sacerdotale di mons. Pennisi.

Don Ruggirello, già vicerettore del seminario, subentra ad don Antonino Licciardi, che per motivi di salute aveva dato mesi fa le sue dimissioni al vescovo. L’Arcivescovo dopo una serie di consultazioni  ha chiamato don Giuseppe per l’incarico più delicato per la vita di una diocesi: la formazione e il discernimento di giovani che chiedono di offrire la loro vita a servizio della Chiesa di Monreale nel ministero presbiterale. Una scelta felice, visto l’impegno e la gioia con cui questo giovane sacerdote si spende sul territorio, testimoniata non soltanto dai fedeli, ma da tutti coloro che lo conoscono (dal comunicato www.diocesimonreale.it).

Read more:
 
06September Ordinazione diaconale di Gioacchino Capizzi, Francesco Di Maggio e Andrea Palmeri

 
17September Ordinazione presbiterale di Calogero Latino

 
01July Campo ministranti (26-28 agosto 2017)

 

L'estate è senz'altro tempo di sole, di svago, di relax... ma anche tempo per gli amici e per esperienze che ci portano a conoscere luoghi, mete nuove, persone. Anche quest'anno tra le iniziative estive rivolte ai nostri cari ministranti (dai 12 ai 16 anni) c'è l'atteso Camposcuola nell’Abbazia di Santa Maria del Bosco, dal 26 al 28 agosto 2017.

 

Il Campo Ministranti, come negli anni passati, è organizzato dal Seminario Arcivescovile di Monreale in collaborazione con l'Ufficio Diocesano per la Pastorale delle Vocazioni, l’Ufficio Liturgico diocesano ed la Pastorale giovanile. Tali collaborazioni ci consentono di pensare durante l'anno a delle iniziative ed attività comuni, nell’ottica di una pastorale integrata e di un servizio al compito educativo verso le giovani generazioni, dal quale nessuno di noi si può esimere. E' così che pensiamo e organizziamo la Giornata dei ministranti (nel mese di Ottobre) e il Concorso dei ministranti in memoria di "Onofrio Schirò" (il giovedì santo per la Messa crismale).

 

Alzati, va' e non temere! è il titolo del Campo Ministranti, nel quale attraverso il gioco, i momenti formativi, l’escursione nel bosco, la conoscenza del territorio e dei personaggi illustri, il confronto reciproco e la preghiera, desideriamo aiutare i ragazzi a vivere l’esperienza del servizio liturgico, che già svolgono in parrocchia, come un’occasione di crescita nella fede, vissuta come impegno personale e di gruppo.

 

 

Luogo: Abbazia di S. Maria del Bosco (Contessa Entellina)

Contributo spese campo: € 40 (da dare al parroco o al responsabile al momento dell’adesione)

Adesioni: ONLINE entro e non oltre il 31 luglio 2017 (chiuse al raggiungimento del numero).



NOTE TECNICHE (per i partecipanti):
- Comunicare eventuali intolleranze alimentari ed allergie.
- Portare corredo bagno (tovaglie, sapone, dentifricio, spazzolino); lenzuola e cuscino; scarpe da tennis; giacca a vento e/o Felpa e/o K-way; strumenti musicali.
Costume da bagno e ciabatte plastica (doccia);

- Tunichetta.



PER ISCRIVERSI (compilare il seguente modulo online):

https://goo.gl/forms/ELnBfG3oulnzaRSd2

 
Ministero dell'Accolitato a Marco Tortomasi (20 marzo 2017)
Written on 01.03.2017

 
Lectio di Quaresima 2017
Written on 24.02.2017

Ancora una volta è l’apostolo Paolo che ci accompagnerà nel tempo quaresimale con le parole rivolte ai Colossesi. Le lectio, come ormai consuetudine, sono aperte a tutti coloro che desiderano vivere nell’ascolto della Parola di Dio la preparazione alla Pasqua di Risurrezione del Signore Gesù.

Questa lettera è anzitutto uno scritto polemico contro coloro che a Colosse (città dell'Asia Minore, non molto lontana da Èfeso) mettevano in discussione il primato di Cristo. Paolo ribadisce la centralità di Cristo, capo della creazione e della Chiesa, che lui ha acquistato e ricongiunto al Padre con il suo sacrificio sulla croce. Al tempo stesso l'apostolo esorta i fedeli a una vita coerente con la fede che essi professano.

Ci troviamo di fronte al nucleo centrale della predicazione di Paolo: Cristo è al di sopra di tutto e di tutti; per mezzo di lui Dio ha creato l'universo, ha liberato i credenti da una condizione di schiavitù, li ha radunati nel corpo della Chiesa (1,11-20). Nella parte esortativa dello scritto emerge la novità cristiana, caratterizzata dalla preghiera e da sentimenti e gesti di sincerità, di pace, di accettazione reciproca (3,18-4,6). Interessante è la notizia dello scambio di lettere paoline tra le comunità (4,16).

 

Vi attendiamo, come sempre, numerosi, presso la sede del Seminario Arcivescovile di Monreale (via Piave 32 - Quartiere Ciambra), i mercoledì di Quaresima alle ore 21:00, a partire dall'8 marzo 2017.

 
Campo Vocazionale invernale (21-23 dicembre 2016)
Written on 18.12.2016

 

Arcidiocesi di Monreale

CAMPO VOCAZIONALE INVERNALE 
(Poggio San Francesco, 21-23 dicembre 2016) 
rivolto a giovani dai 17 ai 35 anni. 

 

LaSCIA che...

Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo (Mt 2,2)


Il campo vedrà la partecipazione e la collaborazione fattiva dei nostri seminaristi, nella cura dei momenti liturgici e nella guida dei laboratori pomeridiani. È un'occasione in più, oltre agli incontri mensili e al campo estivo all'Abbazia di S. Maria del Bosco, per favorire il discernimento vocazionale di quanti sono in ricerca e vogliono trovare un tempo per fermarsi, per ascoltare la Parola di Dio, per vivere un momento di comunione e di fraternità. Vi invito a darne larga diffusione. 

Entro il 15 dicembre abbiamo bisogno di avere le adesioni definitive per poter avvisare in tempo utile il Centro Maria Immacolata di Poggio San Francesco. Per maggiori informazioni, non esitate a contattarmi (don Giuseppe Ruggirello, 329.7434223) – a cura dell’Ufficio diocesano per la Pastorale delle Vocazioni e del Seminario arcivescovile di Monreale.



INFORMAZIONI

L'arrivo presso il Centro di spiritualità di Poggio San Francesco (Monreale) è previsto il 21 dicembre 2016 alle ore 15.00
Sarà necessario portare oltre agli effetti personali solo gli asciugamani, un quaderno per gli appunti e la Bibbia.
Con il pranzo del 23 dicembre concluderemo il campo, augurandoci Buon Natale! 

 
Unesco: è legittimo parlare di percorso arabo-normanno?
Written on 08.12.2016

Quando un testo è avulso dal suo contesto, diventa semplicemente un pretesto. È ciò che è avvenuto in occasione dei momenti celebrativi per la scopertura delle targhe nei siti Unesco del cosiddetto “percorso arabo-normanno di Palermo e delle cattedrali di Cefalù e Monreale”. Probabilmente la ragione di ciò è da ascrivere al sintagma “arabo-normanno”, che diffusamente si propala, non senza semplificazioni dalla natura ideologica e lontano dal prendere seriamente il “contesto” medievale della Sicilia tra l’XI e il XIII sec.

La Sicilia dal VII all’XI sec. fu terra di jihad. L’espansione dei seguaci di Muhammad (Maometto) fu rapidissima tanto ad est, fino all’Indocina, quanto ad ovest, fino alla Spagna. La dominazione musulmana comportò la conseguente sottomissione di tutti coloro che, professando un’altra religione, cristiani ed ebrei, erano considerati degli infedeli. Lo stato di protezione, dhimmitudine, non può essere inteso come un atteggiamento tollerante, sempre che con tolleranza non intendiamo l’assoggettamento e il disprezzo latente. Infatti, se tutti ricordano che la preesistente cattedrale bizantina di Palermo fu distrutta dai musulmani nel IX sec. per costruire la “grande moschea”, è utile ricordare quale trattamento era riservato agli infedeli (kafirun), secondo il cosiddetto “Patto di Omar”.

Leggi tutto...Unesco: è legittimo parlare di percorso arabo-normanno?
 
Prev12345Next

Mettiti in contatto con noi