SEMINARIO ARCIVESCOVILE DI MONREALE

La Biblioteca "Ludovico II De Torres" del Seminario arcivescovile di Monreale è stata fondata nel 1591 dal card. Ludovico II De Torres, arcivescovo di Monreale dal 1588 al 1609 (Vai al Sito Anagrafe Biblioteche Italiane)


 

RICERCA NELL’OPAC della Biblioteca 



08December Inchiostro e colore: un progetto rivolto alle scuole

INCHIOSTRO E COLORE

Cattedrale di Monreale, Biblioteca del Seminario Arcivescovile di Monreale e Archivio Storico Diocesano propongono alle Scuole dei Comuni dell’Arcidiocesi l’iniziativa “Inchiostro e Colore”. “Ciò che nelle pergamene è inchiostro, nelle icone diventa colore”: in tal senso scrittura e immagine compongono un unicum consegnato all’intelligenza dell’uomo. Duplice è la finalità: narrare la bellezza, cercare la verità; infatti, un Libro, la Scrittura, ispira tanto gli splendidi mosaici della Cattedrale d’Oro, quanto i preziosi volumi della Biblioteca “Ludovico II De Torres”. Il percorso prosegue ancora in Archivio tra le trame della storia degli uomini che si intreccia  con la storia della salvezza. Pertanto, seguire il filo della memoria che si dipana attraverso le carte custodite dall’Archivio Storico, consente di poter intravedere il transitus Domini nello scorrere dei secoli e dei fiumi d’inchiostro. Bellezza e verità, tra carte, libri ed icone, nell’intreccio sapiente di tessere e parole, significa trasmettere alle nuove generazioni ciò che a noi è stato trasmesso. Cattedrale, Biblioteca ed Archivio: la “via pulchritudinis” incrocia la “via veritatis” e conduce l’uomo, cercatore inesausto di verità e di bellezza, allo stupore della contemplazione orante. “La bellezza, come la verità, è ciò che infonde gioia al cuore degli uomini, è quel frutto prezioso che resiste al logorio del tempo, che unisce le generazioni e le fa comunicare nell’ammirazione” (Paolo VI): il desiderio di bellezza e di verità dice tutta l’apertura al Trascendente del cuore di ogni uomo. “Inchiostro e Colore” vuole fornire ai giovani l’alfabeto per decodificare un messaggio che è affidato alla bella-grafia: per comprendere e tornare a stupirci delle nostre comuni radici cristiane.

Scarica il depliant

Read more:
 
01August Consultazione del fondo antico


Per la consultazione del "fondo antico" sono necessari i seguenti requisiti: Sono ammessi alla frequenza: 1. ricercatori e studiosi qualificati noti per i loro titoli e le pubblicazioni di carattere scientifico; 2. docenti e ricercatori universitari o di istituti superiori; 3. studenti laureati che preparano una tesi per ottenere il dottorato di ricerca; 4. eccezionalmente studenti laureandi che documentino di dover consultare del materiale conservato unicamente nella Biblioteca; 5. non sono ammessi studenti di Scuola Media Superiore o universitari. A tutti gli studiosi ammessi alla frequenza per la prima volta si richiede: 1. una lettera di presentazione oppure un documento valido comprovante la qualifica accademica; 2. una lettera di presentazione su carta intestata per i dottorandi e laureandi e firmata dal professore sotto la direzione del quale preparano la tesi o dissertazione; 3. nel caso studenti universitari che devono condurre ricerche specifiche, la presentazione scritta del docente; 4. per gli studiosi e ricercatori le presentazione di una richiesta scritta dalla quale si evinca l'oggetto della ricerca. La documentazione deve essere indirizzata al Direttore della Biblioteca, Don Giuseppe Ruggirello via mail al seguente indirizzo:  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 
23January La Biblioteca Ludovico II De Torres del Seminario di Monreale

La Biblioteca “Ludovico II De Torres” del Seminario Arcivescovile di Monreale
 

Il Seminario arcivescovile di Monreale vanta una grande storia. Ha formato lungo i secoli schiere di sacerdoti di ottima cultura e di sincera carità pastorale. Ha contato docenti la cui dottrina era apprezzata in tutta la Sicilia e conosciuta anche fuori dall’Isola. Per l’esercizio del suo compito di preparazione dei futuri sacerdoti si è avvalso di strutture formative di notevole valore, tra cui la Biblioteca che era stata dell’Arcivescovo Ludovico II De Torres.

La Biblioteca è il segno e la testimonianza di un lungo processo che ha condotto gli uomini a organizzare i loro pensieri e le loro idee, e così “fare cultura”. Prendere tra le mani un libro antico reca con sé sempre un’emozione. Lo posso leggere perché altri me lo hanno consegnato, e hanno affidato ai posteri i loro pensieri, perché potessero “dare a pensare” ancora.

Read more:
 


Mettiti in contatto con noi