SEMINARIO ARCIVESCOVILE DI MONREALE

Gli articoli di questa rubrica sono pubblicati mensilmente
nella seconda pagina del periodico diocesano "Giorn8tto"



06May Non c'è posto per la mediocrità

Papa Francesco parla della funzione dei Seminari

Lunedì 14 aprile, ricevendo nella Sala Clementina la Comunità del Pontificio Collegio Leoniano, Papa Francesco ha colto l’occasione per rivolgere il suo paterno monito sulla funzione dei Seminari; e prendendo spunto dal fatto che i seminaristi avevano compiuto il viaggio a piedi, come in pellegrinaggio, ha affermato che il tempo del seminario è “un cammino formativo, da percorrere con entusiasmo e perseveranza, nell’amore di Cristo e nella comunione fraterna”.

Questa semplice definizione presenta il periodo del seminario come un processo, per mezzo del quale si va operando il necessario discernimento e si vanno compiendo i passi, l’uno dopo l’altro, senza stancarsi, ma lasciandosi quasi portare da Dio, che dal di dentro ci spinge lungo due direttive di marcia, verticale e orizzontale, costituite dall’amore di Cristo (quello di Lui per noi e quello nostro per Lui) e dall’esercizio della comunione fraterna, che trasforma la convivenza in comunità.

Read more:
 
06May La messe è abbondante!

Ci è chiesto di partire da qui, dall’abbondanza di cui parla Gesù, prima ancora che intristirci per la scarsità degli operai. Il cuore si colma di gioia per questo, perché l’abbondanza custodisce una promessa che non conosce passato.

Quest'anno nel Messaggio per la Giornata mondiale per le vocazioni, che celebreremo la IV Domenica di Pasqua, papa Francesco ci colloca in quel contesto vitale che parla di terra e di semi, di fatica e di attesa, di speranza e aridità, di pazienza e amore. È il campo di Dio, cioè l’umanità, quella a cui ci invia il Maestro.

Read more:
 
28February Lectio di Quaresima 2014

 
25January Il Seminario incontra...

Prizzi, 20 ottobre 2013…

Già due volte avevamo tentato di raggiungere Prizzi, da dove ci giungevano diversi affettuosi inviti per andare a conoscere le comunità di questa rupestre cittadina; ma le condizioni meteorologiche avevano persuaso don Francesco e don Bernardo a non farci intraprendere il cammino. Perciò abbiamo vissuto la gioia dell’accoglienza, soprattutto quando ci prestavamo per il servizio delle Messe e quando ascoltavano con commossa partecipazione l’esperienza della vocazione, narrata dai diretti interessati.

Read more:
 
Prev123456789Next

Mettiti in contatto con noi